Tra un problema (e l‘ altro), brutte avventure, siamo arrivati a Luglio.

Kleiner Eis-Wagen am Bolata Beach – Bulgaria

Km. dal 01.01.19 e i Km. totali dal Luglio 2011 per ogni tappa.

Lunedi 03.06 Con il temporale pomeridiano assistiamo alla formazione di una “bella” tromba d‘ aria. Si alza da mare a 1 Km da noi portando su una quantità di acqua. Per fortuna non viene nella nostra direzione.

Un‘ altro problema (l‘ avevo detto che i guai arrivano sempre non da soli): si rompe il lavabo del bagno ed al posto della piletta di scarico c‘ è un bel buco !!! Nello stesso negozio di edilizia di fronte trovo un sifone completo con piletta di scarico di diametro maggiore (prodotto italiano !!!!) atto a coprire completamente il foro. Naturalmente devo adattarlo e speriamo che non ci siano perdite.

Venerdi 07.06 Un‘ altra tappa. Stranamente decidiamo di fare pranzo nello stesso posto di 1 anno fa.

GPS 40.825935,24.308230 Nea Peramos (Anaktoroupoli).

Bellissima baia, molto chiusa con acqua ferma e cristallina. Peccato non sia in posizione ottimale per il pannello solare e quindi proseguiamo per Nea Iraklitsa. Spesa al Masoutis e Lidl. Ci fermiano nello stesso posto della volta precedente, dopo il beach bar. Prima di questo ci sono già diversi camper.

GPS 40.876845,24.315961

Questo giugno il tempo è davvero bizzarro: la maggior parte dei giorni al mattino caldo terribile ed afoso, al pomeriggio nuvole e spesso pioggia e temporali.

Mi diletto con la riparazione del circuito della centralina antifurto che dava falsi allarmi notturni.

Km. 3.924 97.769

Venerdi 14.06 Purtroppo lasciamo questa splendida baia. Giornata di caldo terribile (35°-36°) Rifornimento acqua per strada presso un cimitero (GPS 41.008013,25.129168), pulizia del WC ed arriviamo a Krioneri beach a pomeriggio GPS 40.902883,25.427756.

Ci sistemiamo nel solito parking sulla spiaggia attrezzato con doccia e presa dell‘ acqua.

Km. 4.074 97.919

Sabato 15.06 Con autostrada gratuita e in parte con strade secondarie raggiungiamo Alexandropouli in tempo per ricaricare Vodafone.

Dopo il pranzo col pollo arrosto di Sklavenitis, facciamo spesa anche al Lidl.

Quindi acquisto bombola di gas e sosta per la notte al Parking dell‘ anno scorso. GPS 40.842913,25.864776

Anche oggi caldo da dar fuori di testa, ma a metà pomeriggio nuvole e piovaschi. Se tutto va bene forse domani proveremo a fare il bucato.

Ma alla sera il parking si riempe per via della passeggiata sul mare chiusa al traffico. Una persona, in bicicletta, si lamenta perchè occupiamo 3 posti auto ed informa la Polizia. Zelante cittadino senza macchia la cui missione nella vita è….rompere i coglioni agli altri!!!!! Ti auguro che nella vita tu raccolga quello che hai seminato.

Così decidiamo di spostarci ad est della città in una strada non frequentata (se non da cani randagi)

GPS 40.845603,25.936370

.Km. 4.149 97.994

Domenica 16.06 Giornata (purtroppo) dedicata al bucato, nella lavanderia Selfservice EasyWash. Alle 14 abbiamo finito e finalmente possiamo fare pranzo !! GPS 40.851500,25.830425

Poi ci spostiamo in un parking lungo la spiaggia a pochi Km. GPS 40.847608,25.846235

Fra alcuni giorni saremo pronti ad andare verso Nord, per lasciare la Grecia e passare in Bulgaria.

Km. 4.164 98.009

Martedi 18.06 Dopo una piccola spesa al Lidl di fronte, puntiamo verso Nord e dopodomani passeremo in Bulgaria.

Rifornimento acqua presso una Stazione di servizio e poi ci fermiamo a Kastanies lungo il fiume Ardas. Posto tranquillo nel verde della natura ed il fiume ti permette di fare il bagno. GPS 41.648136,26.450286

Km. 4.309 98.154

Venerdi 21.06 Torniamo ad Orestias per ricaricare Vodafone in previsione (speriamo funzioni) di usarla in Roaming in Bulgaria.

Dopo una spesa al Masoutis e Lidl dirigiamo verso la frontiera.

Dico “frontiera” perchè pensavamo essendo un EU fosse solo formale. Alla faccia dell‘ Europa unita !!!!! Esiste tuttora come per il passato. Succede lo stesso di 8 anni fa all‘ ingresso in Polonia e anche in altro Stato che non ricordo. I Paesi dell‘ ex blocco comunista non perdono il vizio di controllare tutto e tutti.

All‘ uscita dalla Grecia controllo passaporti veloce.

Dopo alcuni Km coda per entrare in Bulgaria. I veicoli non sono tanti, ma ci vuole una mezz‘ ora.

Prima porta: Disinfezione spry dell‘ intero esterno veicolo (mai vista una cosa così !!!!).

Seconda porta: controllo passaporti e documenti del veicolo.

Terza porta: la Dogana sale a ispezionare il veicolo, armadi etc. Per fortuna non ci fanno storie per la nostra scorta di tabacco.

Alla fine siamo in BULGARIA alle 16.20. Dirigiamo su Svilengrad e dopo un po‘ di ricerca lungo il fiume Marica, senza successo, ci fermiamo nel parking di un Market dell‘ elettronica che sembra abbandonato, all‘ ingresso della città. GPS 41.771301,26.200001

Km. 4.399 98.244

Sabato 22.06 Partenza verso il Mar Nero. Sino ad un certo punto seguiamo le strade principali, buone di norma. Ma dopo il pranzo abbiamo la sciagurata idea di prendere una strada secondaria.

Molto stretta, si snoda nei monti e foreste, con asfalto colabrodo che non permette di usare la 4°.

Continuamente schiaffeggiati dagli alberi che invadono la strada.

Dopo circa 20 Km ci fermiamo in uno spiazzo bordo strada. Siamo in mezzo al nulla: niente rumori, niente auto di passaggio, niente Internet. Solo mosche e tafani. GPS 42.198270,27.300247

Km. 4.553 98.398

Domenica 23.06 Altri 15 Km di questa strada maledetta, poi decidiamo di fare un giro più lungo per raggiungere la costa, ma con una strada migliore.

La prima parte è ottima, larga e nuova. La seconda parte, che dovrebbe essere una strada principale, è più stretta, piena di buchi, ma percorribile. A metà strada blocco della Polizia di Frontiera (!!!!) per controllare i passaporti: non ci posso credere, ma è proprio così. GPS 42.093416,27.734131

Mi ricorda tanto l‘ Ukraina (controlli ogni pochi Km). Continua la saga comunista di controllare tutto e tutti. Quando capiranno che l‘ EU è un‘ altra cosa ???.

Alla fine arriviamo sul Mar Nero. Visitiamo alcuni posti, ma non c‘ è posto per noi, oppure su una baia-laguna stupenda, strada non accessibile col camper. Dopo una lunga ricerca verso sud, quasi sino al confine con la Turchia, troviamo un parking sulla spiaggia di Sinemorets. GPS 42.055061,27.985368

Km. 4.687 98.532

Martedi 25.06 Dopo 1 giornata di relax torniamo in strada. Cerchiamo di accedere a quella laguna che avevamo visto dall‘ alto, ma la strada che troviamo risulta troppo brutta per noi.

Proseguiamo per Burgas, dove ci aspetta un terribile temporale. Strade allagate. Dopo il pranzo continuiamo a cercare altri posti.

La costa bulgara risulta essere veramente turistica, piena di alberghi, resorts e gente. Quindi niente posti per noi. Ancora verso nord, ma niente da fare.

Con la strada principale iniziamo a salire sui monti ed a circa 400 mt slm, località Banya, troviamo un parking dove ci sistemiamo per la notte, con il benestare della Polizia presente. GPS 42.752933,27.754751

Km. 4.850 98.695

Mercoledi 26.06 Oggi ci rendiamo conto che la Bulgaria è stressante. La ricerca di un posto dove fermarsi diventa sempre più difficile.

Dove ci sono spiagge, ci sono insediamenti turistici affollati e tutti i parking risultano a pagamento o non esistono affatto.

Continuiamo verso nord tutto il giorno passando Varna e le famose “Spiaggia d‘ argento e Spiaggia dorata” (trafficatissime).

Arriviamo a tardo pomeriggio vicino a Balcik e ci fermiamo in un infimo e puzzolente parking.

GPS 43.400178,28.216030

Km. 5.004 98.849

Giovedi 27.06 Torniamo a Balcik per fare spesa al Lidl e poi proseguiamo la ricerca di posti accoglienti. Ne visitiamo alcuni senza successo e poco dopo Kavarna abbiamo una brutta avventura, per fortuna risolta bene: per scendera alla costa prendiamo una strada troppo scoscesa. Nel paesino niente parking e per tornare su……niente da fare!!!!

Non c‘ è verso di riuscire a scalare questa ripida strada. Le gomme girano a vuoto, nonostante sia asfaltato.

Per fortuna ci offre il suo aiuto un giovane Rumeno, che con la sua Dacia 4WD ci traina sino in cima aggiungendo la potenza del suo motore alla nostra. Grazie di cuore a George. GPS 43.404251,28.389106

Poi troviamo un posto gradevole a Bolata beach, piccola baia con spiaggia sabbiosa, molto racchiusa e protetta da 2 moli semidiroccati. E‘ vicino al sito archeologico di Kaliakra, dove non possiamo fermarci (no camping ci dice il custode).

Più tardi ci spostiamo proprio sul molo dove abbiamo una buona insolazione. GPS 43.382960,28.471383

Km. 5.058 98.903

Per la mappa dei posti visitati vedi il link: https://www.camper-news.com/maps/

https://www.camper-news.com/googlemaps

Per ognuno di questi posti puoi avere tutte le informazioni che abbiamo raccolto.

Per le foto fatte da Belle nei posti visitati vi rimando come di consueto ai suoi Report:

https://www.camper-news.com/category/travel-facts/

https://www.camper-news.com/author/belle/

Km. 2019: 5.058 Km. totali dal 2011: 98.903

Camper-news.com è finanziato da amici come te!

La sua consultazione è completamente gratuita e senza pubblicità.

Se apprezzi il nostro sito o ti è stato utile per i tuoi viaggi, considera l’idea di fare una donazione. Il modo più efficace per sostenere il futuro del nostro sito è fare una donazione. Con questo link vai direttamente alla pagina per donare.

Ci farebbe piacere anche conoscere le tue impressioni riguardo al nostro sito. Mandaci una Email.

This Articel was read 117 times!

Print Friendly

You might be also interested in...

Baffo Grigio

Über Baffo Grigio

...la mia casa é ovunque...

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.

Bitte vervollständigen Sie das CAPTCHA *

Diese Website verwendet Akismet, um Spam zu reduzieren. Erfahre mehr darüber, wie deine Kommentardaten verarbeitet werden.