2012 – Francia, Inghilterra e Scozia

2012 – Km. 17.280

————————————————————————

United Kingdom: Ero già stato diverse volte qui nel passato ma mai l‘ avevo vissuta cosi da vicino. L‘ Inghilterra mi era rimasta nel cuore da quando ero stato qui da giovane, diverse volte. Ma lo dico subito, viverla in camper non è una esperienza molto entusiasmante, anzi direi talvolta addirittura stressante. In tutta la strada fatta ho rilevato che non esistono accessi alle colline o ai boschi (salvo pedonali) perchè tutti privati e sbarrati. Unica eccezione i parchi forestali pubblici, con pochissimi parcheggi dove non vi sia “no overnight parking”. C‘ è una vera ossessione dappertutto per il parcheggio notturno. Gli stessi inglesi interpellati al riguardo non capiscono perchè, ovunque, non si può parcheggiare di notte (figurarsi dormire in camper). Quindi diventa una vera fatica ogni giorno trovare un posto per dormire, a meno che non vuoi usare sempre i Camping, che costano cari. Quelli più economici di solito sono nelle Farm che offrono un servizio spartano, ma costano poco (£ 6-12) (si fa per dire). Talvolta trovi siti privati di appassionati camperisti abbastanza economici. E sempre a proposito di parcheggi: ovunque sono a pagamento; nelle aree di servizio delle autostrade (gratuite) se sosti più di 2 ore devi pagare!!! Ho addirittura pagato £19 per dormire una notte in una di queste aree. Qualsiasi posto vuoi visitare e persino i punti di sosta panoramici: devi pagare il parcheggio. In alcuni parcheggi di supermarket si può sostare solo 2 ore. In uno di questi (ometto il nome per pietà) c‘ era un sorvegliante che annotava le targhe !!!! Come dire: compra e porta via le balle presto. Sono molto rispettosi del codice della strada, e cortesi nella guida; precedenze e passaggi pedonali sempre rispettati.

Westminster

Westminster

————————————————————————

Le grandi foreste della Scozia non esistono, se paragonate alle nostre. Solo piccoli insediamenti boschivi, di solito abeti di alto fusto. La costa è ricca di fiordi spettacolari. Come pure le montagne non esistono. Le cime più alte sono di 1200 metri. Colline rispetto alle nostre Alpi !!!!! Per contro ogni piccolo paesino ha le toilette pubbliche, e il suo campo di Golf, di solito più grande del paese stesso. Gli scozzesi sono più aperti e cordiali. Ovunque c’è il culto sacro del riciclo: addirittura dividono la raccolta di vetro per colore, abiti e scarpe, e passano di casa in casa a recuperare le foglie di giardino. D‘ altro canto molto simpatico è il furgone elettrico che al mattino porta il latte di casa in casa, come pure le vecchie cabine telefoniche rosse e il fatto che praticamente non esistono “graffitari” che deturpano i muri. Altra cosa a favore sono le Farm, dove parcheggi e vai a raccoglierti nei campi i prodotti che vuoi comprare. Oppure la vendita fuori della porta di casa degli oggetti inutilizzati in certe domeniche. Le spiagge sono tutte rigorosamente protette da insediamenti, assolutamente naturali, anche se poi non si fanno scrupolo di piazzare decine di pale eoliche dappertutto, in terra e in mare. Per finire le note negative: gli inglesi dell‘ Europa hanno poco, le frontiere esistono ancora, anche se molto veloci, la moneta non è l‘ euro, hanno adottato il sistema metrico decimale per pesi e capacità, ma sulle strade tutte le indicazioni sono rimaste in miglia e yards. La Scozia è flagellata dai terribili Midgets, moscerini talmente piccoli da passare attraverso le zanzariere e che pizzicano più delle zanzare.

Loch Eriboll

Loch Eriboll

————————————————————————

Francia: Bellissimo viaggio. Costa Atlantica favolosa, Bretagna e Normandia entusiasmanti e accoglienti, area della Loira coi suoi cento ricchissimi castelli. La Francia è senz‘ altro ben amministrata. Coste tutte protette da insediamenti selvaggi. Assolutamente naturali, con spiagge sabbiose lunghe decine di Kilometri. I camper sono diffusissimi e ogni pochi Km. trovi aree di sosta libere o a poco prezzo. Tutto ciò non vale per la Cote d‘ Azur.!!!!!! Divieti per camper ovunque. Unico neo: non puoi comprare una “chiavetta Internet” se non hai un conto in una banca Francese !!!!

Chambord

Chambord

Grand Canyon Verdon

Grand Canyon Verdon

Montalivet

Montalivet

————————————————————————

This Articel was read 765 times!

Print Friendly

You might be also interested in...

Baffo Grigio

Über Baffo Grigio

...la mia casa é ovunque...

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.

Bitte vervollständigen Sie das CAPTCHA *

Diese Website verwendet Akismet, um Spam zu reduzieren. Erfahre mehr darüber, wie deine Kommentardaten verarbeitet werden.